Riesci a Vederlo? 

Un sorriso può cambiare tutto. La tua sicurezza. Il tuo aspetto. La tua vita.
Se le condizioni cliniche lo consentono, puoi ottenere il tuo nuovo sorriso con un impatto molto ridotto sulla tua vita quotidiana.
Grazie all'evoluzione delle tecniche e il supporto della tecnologia 3d è possibile allineare i denti avvalendosi di una serie di allineatori su misura per i tuoi denti, in modo da offrirti il massimo comfort.
Gli allineatori  sono trasparenti e non si notano quando sono indossati, pertanto consentono di raddrizzare i denti senza che nessuno se ne accorga.
È una tecnica ideale per l’adulto ma anche per i più giovani che permette di allineare i denti senza alterare il proprio stile di vita ma continuando a sorridere senza paura di mostrare antiestetici apparecchi metallici. 
Man mano che sostituisci gli allineatori i denti si spostano gradualmente, settimana dopo settimana, fino a raggiungere la posizione finale prevista. In genere, una coppia di allineatori va portata  due settimane con un utilizzo giornaliero che non deve essere inferiore alle 22 ore.
Gli allineatori vanno rimossi durante i pasti e quando si assumono bevande colorate o calde.
Infatti, il calore può danneggiare questo tipo di dispositivi che pertanto vanno lavati usando acqua fredda o tiepida e spazzolando accuratamente con uno spazzolino. 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Domande e risposte "trasparenti"

 

Hai deciso di cambiare il tuo sorriso per tutta la vita?
Bene. Prenditi un po’ di tempo per riflettere su tutti i pro e i contro.
Ricorda che si tratta di un trattamento sanitario, che cambia la posizione dei tuoi denti per tutta la vita. E’ un percorso che per un certo numero di mesi ti richiederà disciplina e qualche piccolo sacrificio, senza modificare in modo drastico le tue abitudini.

È un nuovo modo per allineare i denti?

 

No. Gli allineatori invisibili esistono sul mercato da decenni e sono già stati ampiamente testati su oltre un milione e mezzo di pazienti in tutto il mondo. Negli ultimi anni però, grazie al progresso delle tecnologie computerizzate e a quindi ad una precisione del prodotto prima non raggiungibile, si è verificata una maggiore apertura alla produzione di massa. L’unica novità è l’utilizzo delle tecnologie che permettono di lavorare con maggiore sicurezza e prevedibilità dei risultati, impostando l’intero trattamento sino al risultato finale.

È un trattamento solo estetico?

 

No. Si tratta di un trattamento ortodontico a tutti gli effetti e infatti, come un apparecchio fisso tradizionale, è in grado di spostare e allineare i denti risolvendo problemi anche gravi.

Funziona davvero?

 

Si. E’ ampiamente testato in tutto il mondo da diversi anni e già più di un milione e mezzo di pazienti hanno curato il loro sorriso con questa tecnologia, ottenendo risultati pienamente soddisfacenti.
Ha la stessa funzione di una tecnica tradizionale anche se il principio è differente.
Agisce all’interno della bocca spostando gradualmente i denti, mentre non agisce direttamente su ossa o muscoli facciali. E’ comunque in grado di cambiare la postura del viso in quanto una nuova posizione dei denti determina anche un modo differente di chiudere la bocca.

Come funziona?

 

Si tratta di un lavoro molto delicato di rifinitura della posizione dei denti effettuato attraverso l’utilizzo di un set di allineatori di plastica trasparente (detti appunto “allineatori invisibili”). Questo lavoro molto fine e graduale, se portato avanti costantemente per alcuni mesi, è in grado di spostare e raddrizzare notevolmente la tua dentatura.
Gli allineatori sono modellati per avere una forma identica a quella della arcata. Differendo solo di poche frazioni di millimetro, infatti, aderiscono molto bene alla dentatura ed esercitano al tempo stesso delle piccole sollecitazioni. Questo è il motivo per cui indossando un nuovo allineatore si prova all’inizio un leggero fastidio, come quando si indossa una nuova calzatura a cui non si è ancora abituati.
Indossando le mascherine in modo costante per due settimane i denti si adattano gradualmente alla nuova posizione fino ad aderirvi completamente: questo movimento segna il termine del ciclo di trattamento di un allineatore. A questo punto è possibile passare al grado successivo e indossare la nuova mascherina che sarà di nuovo leggermente diversa rispetto alla posizione dei denti e funzionerà secondo lo stesso principio. Passo dopo passo questo progressivo lavoro di spostamento trasforma il tuo sorriso e la tua bocca in modo fisiologico e naturale.

E’ doloroso?

No oppure poco. Gli allineatori esercitano costantemente delle microsollecitazioni sui tuoi denti e ne aumentano la sensibilità. Per i primi giorni di trattamento, e dopo la sostituzione di ciascuna mascherina, è quindi possibile riscontrare una sensazione spiacevole, come di intorpidimento, indolenzimento o fastidio. Questo fastidio però è la concreta dimostrazione che la mascherina sta facendo bene il suo lavoro guidando efficacemente i denti nella loro nuova posizione!

Allineatori invisibili… lo sono davvero?

 

Non del tutto, sono pur sempre due involucri di plastica trasparente!
Le mascherine sono quasi invisibili e di norma si intravedono solo quando qualcuno ti guarda attentamente. Questo vale per qualsiasi marca in commercio, ma gli Allineatori più evoluti si notano davvero poco perche più lisci e con meno riflessi.
Per mantenerli trasparenti e invisibili è inoltre buona abitudine osservare alcuni accorgimenti elementari per evitare di sporcarli (es. toglierli quando si fuma o si beve the/caffé/coca cola…)
Gli allineatori tendono naturalmente ad ingiallire e scurirsi via via che vengono indossati, ma solo dopo alcune settimane. Considerando che di norma, se indossati regolarmente e assiduamente, ciascuno step dura due settimane si tratta di un fattore del tutto trascurabile.

Di quale materiale sono gli allineatori?

 

Gli allineatori invisibili sono in polimero trasparente per uso medico, un materiale molto resistente che consente di realizzare mascherine su misura adatte alla tua bocca e al tuo caso clinico. Quasi del tutto invisibili, gli allineatori garantiscono un ottimo equilibrio tra efficacia terapeutica ed esigenze estetiche. Per questo motivo le mascherine sono anche definite “le lenti a contatto per i denti”.

Ho sentito parlare di attacchi. Cosa sono?

 

Gli attacchi o “attachment” funzionano come dei “bottoni di ancoraggio” che vengono applicati sui denti per aiutare le mascherine ad esercitare un efficace lavoro di trazione. Per alcuni tipi di spostamento gli allineatori hanno infatti bisogno di aggrapparsi a delle specie di maniglie, senza le quali non riuscirebbero a muovere bene alcuni denti. Gli attacchi servono quindi solo per alcuni tipi di movimento e solo in alcuni casi, di conseguenza il loro numero dipende dalla tua situazione clinica. Gli attachment si presentano come dei piccoli rigonfiamenti dello stesso colore dei tuoi denti e si notano poco. Al termine del trattamento gli attacchi verranno rimossi e il dente tornerà identico a prima, solo in una nuova posizione.

Quanto dura il trattamento?

 

I tempi del trattamento variano a seconda di ciascun caso clinico e possono essere stabiliti solo dopo aver analizzato la bocca. E’ importante notare che la durata dell’intera terapia è più breve di quella seguita con apparecchi ortodontici tradizionali. Infatti il nostro principio di spostamento dei denti, anziché dividere la bocca in quadranti e agire solo su un quadrante per volta, moltiplicando così il numero di step necessari, privilegia la mobilità contemporanea del numero maggiore possibile di denti. Questo permette di avere spostamenti più piccoli per ogni passo e porta ad una durata media di trattamento che si attesta intorno ai 12 mesi.

Quante mascherine occorrono?

 

Dipende dalla tua situazione e dal tuo piano di trattamento, ma con il tuo dentista potrai scegliere di procedere con una serie di 5 mascherine per volta, controllando ogni 2/4 settimane la migrazione dei denti.

Quale sarà il risultato finale?

 

Sorprendente. Grazie alla tecnologia a disposizione è possibile visualizzare l’intero processo del tuo trattamento, scoprendo in anticipo quale sarà il risultato finale.

Dopo aver terminato il trattamento, è necessaria una terapia di mantenimento?

 

Sì. Come al termine di qualsiasi trattamento ortodontico, sarà necessario indossare un dispositivo di contenzione per mantenere i denti stabili nella loro nuova posizione. La mascherina di ancoraggio non crea trazione tra i denti e potrai rimuoverla in qualsiasi momento, anche se è buona regola portarla il più possibile per fissare i denti in modo definitivo.

I piccoli “fastidi”

Gli allineatori possono condizionare la mia pronuncia?

Poco o per nulla. Possono modificare la tua pronuncia in maniera leggera e solo per il periodo iniziale del trattamento. Sono pur sempre degli oggetti di plastica dello spessore di 0,8 mm, quindi la tua bocca avrà bisogno di abituarsi alla loro presenza.

 

Le mascherine creano problemi di salivazione?

No. Le mascherine al massimo possono creare all’inizio solo un pò di ipersalivazione, ma non appena la tua bocca si sarà abituata al nuovo “ospite” tutto si normalizzerà.

Si può correre il rischio di perdere le mascherine mentre parlo?

No. E’ sostanzialmente impossibile perdere le mascherine, perchè sono realizzate su misura a partire dal calco della tua arcata dentale e aderiscono perfettamente alla tua dentatura.

 

Al momento indosso un apparecchio ortodontico tradizionale. Posso passare agli allineatori?

Dipende dal tuo caso. Diversi pazienti seguono un trattamento che prevede una combinazione dell’apparecchio ortodontico con gli allineatori. Sarà il tuo medico dentista a valutare la tua situazione clinica e a decidere la terapia più efficace e adatta a te.

Gli allineatori si possono indossare contemporaneamente sia per l’arcata superiore che inferiore?

Sì. Gli allineatori sono spessi solo 0,8 mm, per cui è possibile indossare i due allineatori contemporaneamente senza problemi di chiusura della bocca.

 

Riuscirò a mettere e a togliere le mascherine da solo?

Certo. All’inizio ti sembrerà complicato e ci metterai un pò più di tempo, ma ti basteranno un paio di giorni per prendere confidenza con l’allineatore e riuscire ad indossarlo e toglierlo facilmente.

 

Qual è l’età minima per iniziare il trattamento?

Questo trattamento può essere utilizzato anche dagli adolescenti, purché abbiano terminato la permuta dentale. Solo il medico dentista potrà comunque valutare il migliore trattamento da adottare.

 

Esistono dei casi clinici che non possono essere trattati con gli allineatori?

Sì, ma solo lo specialista ortodontista a cui ti rivolgerai potrà valutare la tua specifica situazione clinica e definire il trattamento più adatto a te.

 

Gli allineatori sono efficaci per chiudere i diastemi?

Sì. Gli allineatori possono risolvere anche problemi di spazi interdentali.

 

I ponti sono un problema per il trattamento?

Dipende dalla tua situazione clinica. Il tuo medico dentista saprà valutare il tuo caso e dirti se i ponti possono essere un problema per il tuo trattamento con gli allineatori.

 

Le corone compromettono l’utilizzo delle mascherine?

In genere le corone (capsule) non rappresentano un problema per il trattamento. Il tuo dentista cercherà di applicare gli eventuali attachment sui denti normali, evitando così di compromettere le corone.

 

Quante volte devo andare dal dentista durante il trattamento?

In media è opportuno un controllo ogni 2 settimane, per verificare il lavoro svolto dall’allineatore. Al termine di questo periodo, se i denti hanno raggiunto la loro nuova posizione esattamente come prescritto dal programma di spostamento, sarà possibile passare alla mascherina successiva. É comunque obbligatoria una visita di controllo al termine di ciascuna fase corrispondente ad un set di 5 allineatori, per poter procedere con lo step successivo e raggiungere l’obiettivo terapeutico stabilito senza imprevisti.

 

Il tuo “stile di vita”

 

 

Quando devo portare le mascherine durante il trattamento?

 

Sempre. Per ottenere risultati ottimali ed evitare di prolungare i tempi della terapia, è buona abitudine portare gli allineatori tutto il giorno e tutta la notte, ricordando però che è indispensabile rimuoverli per bere, mangiare e curare l’igiene orale.

 

Se non indosso gli allineatori per una sera comprometto tutto?

No, puoi approfittare di un’occasione speciale. Ma a parte uno strappo alla regola, è necessario indossarli sempre.

 

Cosa succede se perdo un allineatore?

….Nulla di grave. Non preoccuparti, sarà sufficiente avvisare il tuo medico dentista e richiedere una copia dell’allineatore che è stato perso.

 

Quali alimenti devo evitare durante il trattamento?

Nessuno, durante il trattamento puoi rimuovere gli allineatori per bere e mangiare qualsiasi alimento o bevanda.

 

Posso masticare un chewing gum con gli allineatori?

È meglio di no. Per evitare di rovinare gli allineatori è sempre meglio rimuoverli prima di mangiare o bere.

 

Il fumo macchia gli allineatori?

Sì. Per evitare che gli allineatori si scoloriscano o si macchino prima dello scadere delle loro due settimane di lavoro, è preferibile fumare senza gli allineatori.

 

Qual è il metodo migliore per mantenere puliti gli allineatori?

E’ molto semplice mantenere puliti gli allineatori. Puoi spazzolarli e sciacquarli in acqua con un normale spazzolino per i denti ed eventualmente puoi utilizzare anche delle speciali pastiglie di pulizia. Per mantenere inoltre una corretta igiene orale, ricorda di indossare gli allineatori solo dopo aver lavato accuratamente i denti con lo spazzolino.

 

Quanto costa il trattamento?

Dipende. Più la tua situazione dentale è complessa maggiore sarà il numero di allineatori necessari e di conseguenza più alto sarà il costo. In generale il trattamento con allineatori ha un costo paragonabile al trattamento ortodontico convenzionale ma con il vantaggio di una minore durata.

  • Instagram
  • Facebook Social Icon

© 2017 Dental Praeneste di D'Amelio C.P. - Gallerano G.  

Viale Pio XII 111/A Palestrina 00036

P.IVA.:14126271007